CARIATI – CONVOCATO CONSIGLIO, A FINE MESE LA VERITÀ

Dopo la diffida della Prefettura. Punto cruciale gli equilibri di bilancio

di Maria Scorpiniti (“Il Quotidiano del Sud” 24 agosto 2019)

CARIATI – La prossima seduta del Consiglio comunale, convocato per il 30 agosto nel centro sociale, avrà al centro della discussione la salvaguardia degli equilibri di bilancio per l’esercizio 2019.

È il più atteso dei sei argomenti all’ordine del giorno. Il 13 agosto scorso, infatti, la Prefettura di Cosenza ha indirizzato una diffida al sindaco ff Francesco Cicciù, ai consiglieri e al segretario comunale affinché provvedanoall’adozione degli atti di competenza (ai sensi degli art.175 e 193 del decreto Lgs 267/2000) entro e non oltre il termine perentorio di 20 giorni dalla notifica nei confronti dei singoli consiglieri. “Decorso infruttuosamente il termine indicato – scrive pertanto nella diffida del 13 agosto il Prefetto Galeone – si potrà procedere ai sensi della normativa di riferimento” che, secondo alcune ipotesi, tutte da verificare, che stanno circolando, si potrebbearrivare allo scioglimento del Consiglio Comunale. 

La diffida fa seguito ad un’altra richiesta, quella del 17 luglio scorso, sempre da parte della Prefettura, di fornire entro il 10 agosto la comunicazione circa l’adozione del provvedimento di attestazione della salvaguardia degli equilibri di bilancio relativo all’anno in corso. Nel documento prefettizio si precisa che nel termine indicato “non è stata comunicata l’avvenuta adozione degli atti sopracitati da parte del Consiglio comunale”. 

Nell’assise del 30 agosto, saranno date anche le risposte alle interrogazioni presentate dalla minoranza Cariati Unita, si dovrà approvare il recesso unilaterale della convenzione di segreteria comunale vigente tra Cariati e Rocca di Neto e la ratifica ai sensi dell’art.6 del regolamento delle consulte comunali e del regolamento di funzionamento interno della consulta sanità.