CAMBIAMENTO CLIMATICO: ULTIMA FRONTIERA. DALLA MITIGAZIONE ALL’ADATTAMENTO DEL TERRITORIO

La Calabria ha bisogno di maggiori informazioni: solo attraverso un’efficace campagna di sensibilizzazione potremo iniziare a salvaguardare la nostra terra

Venerdì 22 e Sabato 23 Marzo a Cosenza si svolgerà l’evento “Cambiamento Climatico: Ultima Frontiera. Dalla mitigazione all’adattamento del territorio”, un’iniziativa organizzata da Infolife e dall’Ordine dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali di Cosenza. L’obiettivo della due giorni è portare al centro del dibattito pubblico l’importante questione del cambiamento climatico insieme a tanti esperti del settore di fama internazionale che si sono occupati, in questi anni, di studiare il climate change e soprattutto di elaborare soluzioni per rispondere ai mutamenti in atto. 

Oggi gli effetti del cambiamento climatico sono evidenti. Negli ultimi anni abbiamo assistito, ad esempio, ad un aumento dei periodi di siccità e alla manifestazione di violente alluvioni che hanno distrutto e danneggiato sia aree rurali che urbane. Non basterà quindi mitigare i rischi riducendo le emissioni di gas serra, ma sarà necessario intraprendere azioni per fare in modo che i nostri territori si adattino ad una realtà ambientale profondamente cambiata. E in questo contesto critico, la Calabria per la sua orografia e fragilità è stata tristemente protagonista di tragici episodi legati al riscaldamento globale. Ecco perché riteniamo sia fondamentale focalizzarci sull’intraprendere azioni per la salvaguardia delle nostre comunità.

L’evento inizierà venerdì 22 Marzo presso il Palazzo della Provincia di Cosenza (Ingresso Via Pezzullo, Sala Nova – Enoteca Regionale). Durante la prima mattinata di lavori si parlerà di come viene raccontato il fenomeno del cambiamento climatico in chiave giornalistica e di come gestire i mutamenti nelle foreste italiane, specie nell’area del Mediterraneo. Il pomeriggio sarà dedicato, invece, al ruolo che dovranno avere nei prossimi anni i dottori agronomi e i dottori forestali nella gestione dei territori e nella tutela delle filiere agro-forestali.

La due giorni si concluderà sabato 23 Marzo presso il Castello Svevo (Sala del Trono) di Cosenza con due panel tecnici nel corso dei quali verranno presentate una serie di esperienze positive in materia di relazione, reazione e adattamento ai cambiamenti climatici, cercando di comprendere quali azioni saranno necessarie in futuro per salvaguardare e valorizzare al meglio l’ambiente e i territori.  

La Calabria ha bisogno di una maggiore sensibilizzazione su tematiche come il cambiamento climatico che sono essenziali per il futuro e la sopravvivenza del nostro territorio”. – spiega Francesco Cufari, Presidente della Federazione degli Ordini dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali della Calabria – “Questo evento rappresenta per noi un importante momento di arricchimento e confronto con relatori di spessore internazionale che hanno studiato il fenomeno del climate change da diverse prospettive. La Calabria – conclude Cufari – è notoriamente un’area ad altissimo rischio idrogeologico. Per questo motivo è fondamentale iniziare ad attuare una serie di azioni sinergiche per mettere in sicurezza il nostro territorio”. 

La partecipazione all’evento è libera e gratuita. Per favorire l’organizzazione dell’iniziativa vi invitiamo ad iscrivervi attraverso il modulo online disponibile a questo indirizzo (https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSdT32WV2Gw_SJa0Sh13ZqTY8bB_L3dXePvrQM511Scffrnzdg/viewform).