CARIATI – STUDENTI A LEZIONE DI PRIMO SOCCORSO

Corso a cura degli operatori sanitari del 118 riservato alla secondaria di primo grado

di Maria Scorpiniti (da “Il Quotidiano del Sud” 26 maggio 2019)

CARIATI – Si è concluso nei giorni scorsi nell’Istituto Comprensivo di Cariati il corso di formazione di Primo Soccorso rivolto agli studenti della Scuola Secondaria di primo grado. Promosso dagli operatori sanitari del 118 dell’ASP di Cosenza, diretto dal dottor Riccardo Borselli, responsabile della centrale operativa, è stato coordinato da Vittoria Esposito, medico specialista del 118, Vincenzo Filareti, coordinatore infermieristico, Sandro Ganzino, collaboratore professionale sanitario infermiere 118 dell’Asp di Cosenza e Elisoccorso della Regione Calabria e dall’infermiera Piera Rossano. 

Obiettivo principale del corso “Viva – Kids save lives” è stato quello di far apprendere ai ragazzi le varie fasi della rianimazione di base incaso di arresto respiratorio e/o cardiaco e le manovre da eseguire in caso di ostruzione da corpo estraneo delle vie aeree. I sanitari hanno coinvolto i ragazzi nelle diverse simulazioni e gli stessi studenti hanno effettuato persino la chiamata in diretta al 118.

La formazione rientra nelle tante attività previste nel Piano triennale dell’Istituto diretto da Tiziana Cerbino. Nello specifico, l’iniziativa è stata realizzata in collaborazione con il  servizio  di  emergenza  territoriale 118, attivo nel Punto di Primo Intervento dell’ex ospedale di Cariati. Al termine, la dottoressa Esposito ha sottolineato l’importanza della conoscenza della rianimazione cardiopolmonare da parte dei ragazzi in età scolastica, come ormai avviene in moltissimi altri Paesi del mondo, un tipo di formazione che, secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, potrebbe aumentare il tasso di sopravvivenza all’arresto cardiaco improvviso e avere ripercussioni significative sulla salute globale. Al termine, è stato rilasciato l’attestato di frequenza , riconosciuto a livello nazionale e valido per il portfolio degli studenti.