Il “Patrizi” di Cariati partecipa alla XIV edizione del “Certamen Fortunatianum”

E’ la seconda volta che il Liceo Scientifico di Cariati, partecipa al Certamen Fortunatianum, l’importante competizione letteraria di Rionero in Vulture, giunta ormai alla 14esima edizione e dedicata all’illustre meridionalista lucano, Giustino Fortunato.
Cinque le ragazze del “Patrizi” a cui la Dirigente Scolastica, dott.ssa Ornella Campana, ha dato questa possibilità: si tratta di Russo Genowefa e Minò Federica della IV A, Vaglica Maria, Tangari Giada e Donnici Maria della IV B, che hanno potuto vivere un momento indimenticabile, accompagnati dalla docente di Lettere, Mariagiovanna Romanello molto soddisfatta “per l’importante opportunità di impegno e di riflessione che ha potuto fare insieme alle sue allieve”.
L’interessante iniziativa culturale, ormai un classico nel panorama delle attività di prestigio scolastico promosso ed organizzato dall’Istituto d’Istruzione Superiore “Giustino Fortunato” di Rionero, si è svolto dal 3 Maggio nel contesto di tre articolate giornate, ricche di importanti appuntamenti culturali. Nella giornata conclusiva la premiazione si è tenuta alla presenza dell’attore e regista Michele Placido, a cui è stata conferita la cittadinanza onoraria della città di Rionero.
Il certamen che quest’anno si è fatto portavoce del tema “Binari della storia, arrivi e partenze”, ha messo alla prova decine di istituti provenienti da varie parti d’Italia, con la finalità di rivisitare la conoscenza storica mediante l’utilizzo delle nuove tecnologie interpretando la realtà attuale, in una prospettiva globale, attraverso gli esiti della ricerca fortunatiana.
Tutti i ragazzi partecipanti si sono messi alla prova su vari settori tra cui quello di saggistica, artistico-design e quello digitale.
Le alunne del Patrizi che hanno aderito alla sezione di saggistica, si sono cimentate nella produzione di un tema sull’argomento I BINARI DELLA STORIA: ARRIVI E PARTENZE il cui argomento è legato all’inaugurazione dello scalo ferroviario a Rionero, nel 1897, ad opera proprio del giurista e senatore Giustino Fortunato. La traccia chiedeva ai candidati di trattare il tema del viaggio nell’era di internet, valorizzando il treno come mezzo di locomozione e di comunicazione tra territori e culture diverse.
Sono stati oltre cento gli studenti, provenienti da tutta Italia, che hanno preso parte a questo importante momento culturale.
Le liceali cariatesi, pur non avendo vinto l’importante riconoscimento, ringraziano la Dirigente Scolastica per la bella esperienza formativa loro offerta, che va ad impreziosire un anno scolastico costellato di tante attività e progetti.

Concetta Cosentino