CARIATI UNITA: “STATE DISTRUGGENDO L’IMMAGINE DI CARIATI, LA SUA ECONOMIA E LA DIGNITÀ DEI CARIATESI”

COMUNICATO STAMPA

In soli 9 mesi la Nostra Cariati assurge ancora una volta alle cronache nazionali per l’ennesima operazione giudiziaria della Procura di Castrovillari. 

Più volte nei mesi passati noi di Cariati Unita avevamo denunciato l’arroganza, l’insolenza, l’inerzia di chi oggi viene raggiunto da provvedimenti giudiziari pesantissimi per reati di corruzione, abuso d’ufficio, turbata libertà degli incanti e abusivismo edilizio. Quasi una sfida alle Autorità costituite, con il mancato rispetto delle più elementari norme a tutela della buona e corretta amministrazione.

Dopo l’operazione “Feudatalis”, dello scorso luglio, ieri l’operazione Platone ha colpito il cuore dell’amministrazione IGreco, con accuse gravissime e misure cautelari che interessano il Sindaco, il tecnico di fiducia della famiglia, un assessore, il responsabile della ditta che gestisce i rifiuti e il capo dell’azienda-famiglia.

Noi di Cariati Unita, e crediamo tutte le persone di buon senso, non possiamo esultare per questi avvenimenti che gettano un’ombra sulla nostra Città e segnano pagine buie della sua storia. Auspichiamo che la magistratura faccia presto il suo corso, ma continuiamo a condannare fermamente una gestione amministrativa improntata solo ed esclusivamente alla tutela di evidenti interessi privati.

La gravità delle accuse formulate dalla Procura di Castrovillari, che evidenziano un sistema affaristico-aziendale all’interno del comune di Cariati, impone a chiunque, soprattutto a chi riveste cariche istituzionali locali, una presa di posizione, di condanna  pubblica ed una esplicita dissociazione da questo governo cittadino, non escluse le dimissioni per togliere ogni ossigeno a eventuale ripetersi di simili tristi esperienze.

Cariati ed i Cariatesi meritano un’amministrazione che abbia come unico obiettivo l’interesse di Cariati e dei Cariatesi.

Unione Civica “Cariati Unita”