NULLA È CAMBIATO

Cariati, è ancora emergenza.
Sono passati cinque giorni dall’ultima terribile alluvione, la terza in venti giorni, che ha messo in ginocchio alcune zone residenziali di Cariati e nessun provvedimento risolutivo è stato adottato. I danni materiali non si contano più: a rischio è l’INCOLUMITÀ delle persone.
Gli organi preposti sono informati: Ente comunale, Ufficio Tecnico, Protezione Civile, Vigili del fuoco e Carabinieri.
Essere stati al centro dell’attenzione mediatica regionale non è bastato per mettere in sicurezza il territorio.
Chi si assume la responsabilità CIVILE E PENALE di questo disastro?

Cariati, è ancora emergenza. NULLA È CAMBIATOSono passati cinque giorni dall’ultima terribile alluvione, la terza in venti giorni, che ha messo in ginocchio alcune zone residenziali di Cariati e nessun provvedimento risolutivo è stato adottato. I danni materiali non si contano più: a rischio è l’INCOLUMITÀ delle persone.Gli organi preposti sono informati: Ente comunale, Ufficio Tecnico, Protezione Civile, Vigili del fuoco e Carabinieri.Essere stati al centro dell’attenzione mediatica regionale non è bastato per mettere in sicurezza il territorio.Chi si assume la responsabilità CIVILE E PENALE di questo disastro?Ansa Calabria Dipartimento Protezione Civile Gazzettadelsud.it Protezione Civile Calabria Carlo Tansi Gerardo Mario Oliverio Striscia la notizia Pinuccio Il Quotidiano del Sud – Calabria TGR RAI Calabria Iacchite' – La Notizia che sconvolge iLMeteo

Pubblicato da Cariatiweb.it su Venerdì 2 novembre 2018