CARIATI: AL BACCANALE ARTE, MUSICA E CANZONI

Stasera, sabato, Racing Store, domani concerto al piano di Leo Caligiuri

di Maria Scorpiniti

CARIATI – Esiste, nel centro storico di Cariati, un posto dove si respira arte, storia, musica e, in questi giorni, anche il fascino della moda vintage. È il “Baccanale”, nato come accogliente punto di ritrovo nella cornice unica del borgo medievale, nei pressi del torrione Spezieria. Qui, oltre a gustare ottimi cocktail, si possono ammirare gli originali affreschi e dipinti realizzati dal maestro Sergio Gambino in un trionfo di arte che abbraccia in particolare il bancone in tufo, scolpito interamente a mano, ma anche le pareti, in uno scenario mitologico e suggestivo, di ispirazione magno greca. Il tutto rimanda ai “bacchanalia”, le festività a sfondo propiziatorio la cui usanza era fortemente radicata nei territori campani, lucani e brezii. Il bravissimo artista serrese, all’interno, ha rappresentato scene dell’Odissea e celebrato Dionisio (il corrispettivo greco del dio romano Bacco), con l’abbondanza della semina e della raccolta delle messi.

Andando all’oggi, il Baccanale, nell’intenzione dei proprietari Giuseppe Didonna e Nunzio Funaro, vuole essere una rielaborazione, in chiave del tutto calabrese, del cocktail bar dell’epoca del proibizionismo americano quando fu vietata la vendita di alcolici e i clienti e i baristi escogitarono un bizzarro linguaggio in codice per ordinare le bevande proibite, lo speakeasy.

Nei mesi estivi, il ritrovo è, ogni sera, un punto di riferimento culturale per il continuo alternarsi di artisti e musicisti. Come Mimmo Ferrari, figlio di emigranti cariatesi, che ne ha fatto un’esposizione di quadri e sculture (l’Uomo che ascolta e l’Emigrante di cartone) aventi per temi il suo vissuto che sa di emigrazione, lutto e vedovanza (in ricordo della nonna, rimasta vedova giovanissima, con cui è cresciuto),  memoria e il passato; in questi giorni l’artista è  Cariati, impegnato al restauro di una cappella gentilizia in contrada Tramonti.

Anche l’artista poliedrica Fina Scigliano ha messo in mostra le sue creazioni originali di collane e bracciali vintage realizzate a Roma, dove vive per il resto dell’anno. Sono stati apprezzati pure i concerti di musica live della band Mad Acoustic, composta da Davide Rizzuti, Pierluigi Nigro, Ferdinando Matera, Andrea Lettieri e dei Blu2 Calafrika Tour con Stefania Calandra e Giulio Caneponi.

Stasera, sabato, appuntamento con Gadget TK Racing Store: Daft Punk Night Alcool e Gasoline; domani, 27 agosto, sul torrione Spezieria concerto in piano solo di Leo Caligiuri, giovanissimo musicista molto apprezzato nel panorama musicale nazionale.