CARIATI PIANGE GIOVANNI CUFARI, UOMO DI CULTURA E DI SPORT

Gli amici della Lega Navale: “Porteremo avanti i suoi progetti”

di Maria Scorpiniti (“Il Quotidiano del Sud” 9 ottobre 2019)

CARIATI – È ancora viva e diffusa a Cariati la commozione per la scomparsa di Giovanni Cufari, presidente della sezione locale della Lega Navale Italiana. Sportivo brillante, educatore carismatico sempre dalla parte dei giovani, docente alla don Milani, amministratore comunale competente e corretto, innamorato di Cariati e della sua gente. Così lo ha descritto Nicola Sero, componente del sodalizio culturale,

il giorno delle esequie nella chiesa Cristo Re. Erano in tantissimi, amici e conoscenti, a rendergli omaggio nella chiesa della marina, dove si è svolta la funzione religiosa officiata dal parroco don George Viju, da don Rocco Scorpiniti di San Cataldo, da don Mosè Cariati e dal diacono Alfredo Pennino. Sero, nel ricordare la figura del loro “amatissimo” presidente che possedeva, ha detto, una straordinaria vitalità interiore, ha espresso alla famiglia la vicinanza del delegato regionale Valerio Berti e del presidente nazionale Maurizio Gemignani.
Attraverso molte iniziative naturalistiche, sportive e didattiche guidate da Cufari, ha sottolineato Sero, la Lega Navale ha fatto nascere in tanti giovani la cultura della tutela dell’ambiente marino, collocando la sezione di Cariati tra le prime a livello nazionale.
Nel suo nome, ha conclusoil socio della Lega Navale, la sezione porterà avanti i tanti progetti tracciati e programmati da lui.

Nell’omelia, don Rocco Scorpiniti ha evidenziato le qualità umane e i molteplici interessi del professore che ha scritto pagine indimenticabili del calcio dilettantistico calabrese e, con il suo impegno, ha lasciato una tracciaindelebile nella società civile e religiosa. “Era un credente – ha sottolineato don Rocco – frequentava la chiesa insieme alla sua famiglia e ha saputo vivere rapporti di sincera amicizia, cercando sempre di diffondere la pace e la concordia”. Anche don Mosè ha avuto parole di affetto e gratitudine verso l’impegno profuso da Cufari in qualità di presidente del comitato festa di San Rocco, mentre l’ex sindaco di CariatiCataldo De Nardo ne ha ricordato l’impegno civile. “Negli anni ’90 ho avuto l’onore di averlo come assessore nella mia Giunta – ha detto De Nardo – pur militando in uno schieramento politico opposto, si èsempre distinto per le sue doti di umanità e competenza”. Peppino Grillo, a nome del Consiglio Pastorale, ne ha ricordato l’impegno in parrocchia,ripercorrendo anche gli anni in cui lo hanno visto consigliere comunale e quando lo ha avuto comeprofessore alla scuola di Avviamento Professionale, dove insegnava Disegno e Officina. “Il Signore ci ha poi permesso di continuare il nostro cammino insieme nella comunità di Cristo Re – ha detto commosso Grillo – dove per molti anni con il comitato, di cui ne raffiguravi la guida, abbiamo organizzato la festa di San Rocco; davi a tutti forza e sostegno – ha concluso – talvolta semplicemente con la tua presenza e con il tuo sorriso”.

Giovanni Cufari, che si è spento all’età di 82 anni, in questi giorni è stato anche  ricordato in tutto il territorio calabrese per i suoi trascorsi calcistici e per la passione che lo animava in questo settore. Negli anni ’60 ha militato tra le fila del Corigliano e poi, per diversi anni, è stato allenatore del Trebisacce e della gloriosa Cariatesedegli anni ’70.