“Fuori tempo” il primo brano dei Black Sunset, band più volte ospite a Cariati in occasione di eventi musicali e culturali

Ultima domenica di settembre 2019: data storica per il giovane e promettente gruppo musicale  della Locride, “Black Sunset”, composto da quattro studenti del Liceo Artistico di Siderno. Esce infatti “Fuori tempo”, il primo brano inedito della band, tre ragazze ed un ragazzo legati non solo dalla passione per la musica ma anche dall’impegno di veicolare messaggi di legalità, di non violenza e di solidarietà.

                                                     ____________________

Locri- Impegno e promessa mantenuti. Durante il loro felice esordio nel panoramamusicale del pop rock calabrese, che li ha consacrati come gruppo rivelazione dell’estate 2018, i “Black Sunset”- a conclusione di quella stagione- si erano congedati dai loro fans dando appuntamento a quest’autunno con la pubblicazione del loro primo inedito; e così è stato. S’intitola infatti “Fuori tempo” il brano che da domenica 29 settembre potrà essere ascoltato in tutto il mondo e, sicuramente, apprezzato per la qualità musicale e per l’intenso messaggio che il testo intende lanciare. Nato nella Locride, il gruppo è composto da quattro studenti del Liceo Artistico di Siderno: Sephora Cristina Catalano (voce e tastiera), Antonietta Pizzata (chitarra elettrica), Alessia Sgambelluri (basso) e Gabriele Malgeri (batteria), ed ha al suo attivo numerosi successi, presenze ad eventi, tour, concerti e concorsi canori in Calabria ed in altre regioni italiane. Un gruppo che intende veicolare col proprio impegno ed attraverso la propria musica soprattutto ai giovanissimi, uomini del domani, un preciso messaggio:  il cammino della nostra vita sia sempre guidato dal rispetto dei valori più solidi ed autentici.

L’amicizia, il rispetto della legalità, l’amore per il prossimo, la solidarietà, la lotta ad ogni forma di devianza.
Un convinto contributo lo vuole dare nella lotta ad ogni forma di violenza, in particolare quella sulle donne e sui soggetti più deboli; al bullismo e ad ogni forma di prevaricazione, comunque e su chiunque praticata. “Fuori tempo”, il brano edito l’ultima domenica di settembre 2019, è il frutto di mesi di intenso lavoro dei quattro giovani musicisti che hanno interamente scritto, musicato e arrangiato il pezzo. Un lavoro che ha coinvolto anche istituzioni musicali calabresi e nazionali, dalla sala di registrazione, all’impaginazione grafica della copertina, fino alla produzione e distribuzione. I “Black Sunset”, infatti, si sono avvalsi della collaborazione dello staff della “GG Produzioni” di Mirto-Crosia (Cs), diretto da Giuseppe Greco, prestigiosa realtà della nostra regione che ha formato molti dei migliori talenti calabresi, grazie anche alla collaborazione col Conservatorio Musicale di Vibo Valentia. La “GG Produzioni” ha curato la registrazione e il mixaggio in sala d’incisione, nonché il servizio fotografico e l’elaborazione grafico-digitale della copertina di “Fuori tempo” arricchita dalla collaborazione di Josephine Lio, giovane studentessa universitaria, originaria di Mandatoriccio (Cs), la modella che ha dato volto al brano: un’espressione intensa e misteriosa che emerge da un buio caravaggesco tra i simboli grafici dei quattro musicisti e che punta dritto al cuore dell’osservatore. La band ha, dunque, instaurato ottimi rapporti di collaborazione anche con le realtà culturali dell’Alto Jonio Cosentino essendo stata più volte ospite a Cariati (Cs) in occasione di eventi musicali e culturali ed aver avviato collaborazioni virtuose con i suoi coetanei del locale Liceo Scientifico “Patrizi”. Prestigio e qualità anche nella collaborazione delproduttore, Alessandro Macrì, originario di Gerace (Rc), maestro di corno, docente di musica, formatosi al Conservatorio di Musica “F. Cilea” di Reggio Calabria, (laurea in Didattica Strumentale presso il Conservatorio “S. Giacomantonio” di Cosenza). Macrì ha collaborato con artisti del calibro di Dolcenera, al Premio RTL 102.5 – Canzone dell’estate 2014 e al Wind Summer Festival. Dopo l’attività di compositore e arrangiatore, in collaborazione con la P. Studio Edizioni Musicali, Macrì, ha fondato la sua personale etichetta discografica, la “Macrì Production”, appunto, che si occupa della produzione e della distribuzione musicale italiana ed internazionale (streaming & download) nei migliori canali ufficiali, grazie anche alla Società “Believe Digital Music”. Una rete di distribuzione che comprende una grande varietà di servizi di musica digitale come: iTunes, Amazon, Cubomusica, Deezer, Spotify e canali di video streaming come YouTube, Dailymotion e servizi di telefonia mobile. Canali che dal 29 settembre 2019 trasmettono quella che si preannuncia una delle più intense hit del pop rock calabrese. Con la loro “Fuori tempo”, i “Black Sunset, infatti, descrivono l’esistenza di una giovane del nostro tempo che, tuttavia, se ne sente fuori e preferisce affrontare la solitudine e l’isolamento piuttosto che subire il disagio di una società sempre più cieca e sorda che “scambia il bronzo per l’argento”. La consapevolezza di un mondo vuoto che emerge sin da subito nella prima strofa in cui un “vortice nero” disorienta e spaventa la protagonista ma che le fa comprendere quanto sia importante “conservare il mondo” che ogni essere umano ha dentro di se. Un brano che pone l’ipotetica protagonista, così come l’ascoltatore, “davanti ad un bivio, tra la realtà e la bugia” quasi come in un racconto pirandelliano tra tanti volti finti e vere maschere. Un crescendo intenso caratterizzato da sonorità originali e citazioni raffinate tratte dal pop rock anglo americano e italiano. Un brano dicotomico, a tratti imprevedibile e inaspettato che coinvolge l’ascoltatore in bilico tra l’insofferenza verso l’ipocrisia e la tenace speranza nel cambiamento. Ed a proposito del nome del gruppo, “Black Sunset”, in italiano “tramonto nero”, non tragga in inganno questa scelta. Secondo i giovanissimi musicisti che lo compongono, infatti, “il tramonto non è altro che un’alba al contrario e- spesso- l’ora più buia è quella che precede l’alba di un nuovo giorno”. Come dire, un invito a “capovolgere ogni tanto la visione di quanto ci accade nella vita per poter vedere quanto di bello ci può essere oltre”. E oltre intendono proseguire i quattro giovani talenti i quali preannunciano dopo “Fuori tempo” -prodotto e distribuito da Alessandro Macrì per Macrì Production- altri nuovi brani che caratterizzeranno la prossima stagione. “Continuiamo a credere nei nostri sogni e ad essere noi stessi, mantenendoci sempre umili, restando noi stessi; senza forzature”. Buon ascolto, dunque, su tutte le piattaforme digitali, a tutti coloro i quali si sentono “fuori tempo” ma che nello “stesso tempo” sentono l’esigenza di dare una svolta consapevoli che “non sarà mai facile se non proverai a vivere”.