PIETRAPAOLA: PROSEGUONO GLI SCAVI ARCHEOLOGICI IN LOCALITÀ CERASELLO

Trovata la porta d’ingresso di un antico insediamento Brezio
di Maria Scorpiniti


PIETRAPAOLA – Proseguono a pieno ritmo gli scavi archeologici in località Cerasello, fuori il perimetro del centro storico di Pietrapaola, iniziati il 2 aprile scorso. Ci stanno lavorando quattro archeologi, coordinati dalla Soprintendenza Archeologia, Belle arti e Paesaggio, nella persona del soprintendente provinciale Mario Pagano, e i primi risultati non si sono fatti attendere.

Da quanto si è appreso da fonti comunali, nel corso degli scavi è stata rinvenuta la porta d’ingresso di un centro fortificato, risalente all’età Brettia (III – IV secolo a.C.). Un’eccezionale scoperta che conferma la presenza nel territorio calabrese dell’antichissimo popolo, i Brettii appunto, le cui tracce sono state trovate anche a Cariati, con la scoperta della tomba del guerriero in località Salto, e a Pruija, nel comune di Terravecchia.

In questi giorni, gli archeologi lavorano senza sosta per individuare e portare alla luce altre testimonianza meritevoli e preziosi reperti archeologici nascosti sotto la collina del Cerasello. Ritrovamenti che testimoniano la presenza di antichi popoli in un territorio che certamente merita la massima attenzione.
L’avvio degli scavi nel Parco omonimo rappresenta per il sindaco Pietro Nigro un incentivo all’ottimismo e l’inizio di un serio processo di valorizzazione di Pietrapaola e del suo entroterra, con la sua cultura, la storia, l’antropologia dei luoghi. L’avvio della campagna di scavi, infatti, si aggiunge al successo della giornata di primavera FAI che, prosegue il Sindaco, ha rappresentato un momento di conoscenza delle bellezze storiche, artistiche e paesaggistiche, ma anche di sopralluogo per tanti siti: i tecnici comunali, nell’occasione, hanno predisposto un ulteriore intervento di messa in sicurezza dell’accessibilità alla rupe San Salvatore, che si trova all’ingresso del paese con la misteriosa Grotta del Principe.

L’amministrazione comunale, a tal proposito, informa di aver già presentato un importante progetto di recupero del centro storico in adesione al bando regionale di valorizzazione dei borghi calabresi.