Cariati, amministrative 2018: riflessioni del Prof. Damiano Montesanto

Il risultato delle elezioni del 10 giugno ha dato a Cariati una nuova amministrazione comunale  guidata dalla Sindaca  Filomena Greco e una nuova opposizione guidata da Leonardo Trento.

 Nell’augurare alle consigliere e ai consiglieri, di maggioranza e di opposizione,  un proficuo lavoro nell’interesse dei cittadini e della cittadina, vorrei  suggerire di considerare ultimata la campagna elettorale e impegnarsi a curare le ferite da essa prodotta.

Paradossalmente, a me sembra più importante e prioritario, anche rispetto ad altri problemi, quello di lavorare per  creare o ricreare quei rapporti umani e personali che un malinteso senso della politica,  e della lotta politica, ha lacerato.

Una comunità piccola come la nostra non può sopportare oltre, lacerazioni e divisioni che,  non di rado, attraversano la stessa famiglia, rischiando di alimentare astio e rancore che a nulla giovano,  se non ad abbrutire il clima umano e politico.

Un clima sereno  e costruttivo, critico e propositivo, è quello che si aspetta la grande maggioranza dei cittadini , interessata sicuramente alla soluzione dei problemi e a vedere migliorato l’aspetto della nostra cittadina, piuttosto che ad alimentare polemiche sterili  o comportamenti poco rispettosi e civili nei confronti dell’avversario politico.

In questo contesto molto possono  la sindaca, le consigliere e i consiglieri comunali chiamati, con le rispettive posizioni di maggioranza e minoranza decretate dal voto, al governo della città.

Che deve essere l’obiettivo comune per chiunque si sia candidato, al di là del risultato elettorale raggiunto e nel rispetto dei ruoli assegnati da voto popolare.

 E’ questo il senso della democrazia e dell’impegno democratico, che tante volte sono stati richiamati negli interventi dei vari candidati,  a cui ora bisogna dare corpo e sostanza, sia dalla maggioranza che dalla minoranza.

Così facendo si onora il voto ottenuto , si contribuisce ad avvicinare il cittadino alla politica, si creano le condizioni per l’impegno politico e civico .

Alla fine del percorso amministrativo saranno i cittadini  a decidere e a scegliere i propri governanti sulla base di ciò che avranno saputo realizzare : questa è la democrazia.

                                                                                                                            Damiano Montesanto